In questo appunto vediamo in cosa consiste l’incentro di un triangolo e quali sono le sue proprietà. Per poter comprendere a pieno i contenuto di questo appunto è necessario avere familiarità con i concetti di triangolo e di bisettrice di un angolo. In particolare in questo appunto vedremo:

Per ulteriori appunti di geometria piana ti rimandiamo al relativo indice degli argomenti. Per ulteriori appunti di geometria analitica ti rimandiamo al relativo indice.

Definizione di incentro di un triangolo

Una proprietà importante dei triangoli è che:

Le bisettrici degli angoli interni di un triangolo si intersecano in un punto interno  ad esso detto incentro del triangolo

incentro di un triangolo

Questa proprietà è valida per qualsiasi tipo di triangolo. Vediamo nel prossimo paragrafo quali sono le principali proprietà di questo punto.

Proprietà dell’incentro

Vediamo di seguito alcune proprietà di questo punto:

  • Si tratta di un punto sempre interno al triangolo, qualsiasi sia il tipo di triangolo
  • Coincide con il centro della circonferenza inscritta al triangolo
incentro di un triangolo: circonferenza inscritta
  • E’ equidistante dai tre lati. Questa proprietà deriva dalla proprietà precedente. Infatti i lati sono tangenti alla circonferenza inscritta al triangolo. In quanto tale il raggio della circonferenza coincide con la distanza del centro della circonferenza rispetto a ciascuno dei tre lati. Poiché il centro della circonferenza coincide con l’incentro ne risulta che l’incentro è distante da ciascun lato di una distanza pari al raggio della circonferenza inscritta
  • In un triangolo equilatero l’incentro coincide con il baricentro, il circocentro e l’ortocentro.
  • L’incentro divide ciascuna bisettrice in due parti. Tali parti sono proporzionali tra loro esattamente come lo sono gli altri due lati dei due triangoli in cui è diviso dalla bisettrice il triangolo originario.

Descriviamo meglio quest’ultima proprietà dell’incentro. Consideriamo il triangolo ABC:

Questa proprietà ci dice che la bisettrice AD divide il triangolo ABC in due triangoli aventi in comune come lato proprio la bisettrice AD: ABD e ACD. La proprietà ci dice che:

AO:OD=AC:CD=AB:BD

Allo stesso modo abbiamo per la bisettrice BE:

BO:OE=BC:CE=AB:AE

e per la bisettrice CF:

CO:OF=AC:AF=BC=BF
Dimostrazione incentro

Dimostrare che tutte le bisettrici di un generico triangolo si incontrano in un unico punto è piuttosto semplice. La bisettrice di un angolo per definizione è il luogo dei punti equidistanti dai due segmenti che costituiscono l’angolo. Tracciamo dunque la bisettrice AD e BE del triangolo. Il punto O di incontro sarà equidistante dal lato AB e dal lato AC in quanto appartenente alla bisettrice AD. Poiché O appartiene anche alla bisettrice BE, allora sarà equidistante dai lati AB e BC. Ne consegue che O è equidistante dai lati BC e AC. Ciò implica che O appartiene anche alla bisettrice CF.

Poiché il punto O è equidistante dai tre lati, sarà possibile tracciare una circonferenza avente come centro l’incentro e come raggio la distanza dell’incentro dai tre lati. Tale circonferenza è la circonferenza inscritta.

 

Incentro di un triangolo
Tag: